TOP FIVE DEI MUSEI DELLA SCIENZA

musei della scienza

Una selezione dei migliori musei della scienza del pianeta da visitare una volta nella vita.

Londra: Science Museum
L’attualità della scienza
Medaglia d’oro al premio Visit London Visitor Attraction nel 2009, il Science Museum britannico sa mantenersi al passo nonostante i 152 anni di età. Alle collezioni storiche tipiche dei grandi musei, nell’ultimo decennio ha saputo unire nuove mostre temporanee sulla scienza nell’attualità, spazi come il Dana Centre, dove arte, scienza e tecnologia si fondono, e un prolifico sistema di licenza delle proprie mostre.
sciencemuseum.org.uk

Musei della scienza

Musei della scienza – Science Museum Londra


Barcellona: Cosmo Caixa

Vetrina tech dell’ambiente
Sulle pendici del monte Tibidabo, il museo catalano è la porta d’ingresso per un viaggio tra le foreste tropicali e le galassie. Primo tra i musei interattivi spagnoli, il centro, sostenuto dall’omonimo istituto di credito, è stato nominato al top dei centri europei nel 2008. Il suo design lo distingue dall’art nouveau della città, facendone una vetrina di tecnologie per la sostenibilità ambientale.
obrasocial.lacaixa.es/

Musei della scienza

Musei della scienza – Cosmo Caixa Barcellona


Washington: Koshland Science Museum

Divulgazione di livello
Dedicato all’immunologa Marian Koshland, pioniera degli studi sugli anticorpi, il museo dell’Accademia delle scienze statunitense di Washington ha la specifica missione di coinvolgere i propri spettatori nelle questioni scientifiche più rilevanti del momento attuale, dal riscaldamento climatico sulla Terra alle tecnologie genetiche. Con l’aiuto decisivo di uno staff di divulgatori di alto livello.
koshland-science-museum.org/

Musei della scienza

Musei della scienza – Koshland Washington


Tokyo: Miraikan

Tecnologie connesse
Quello giapponese è probabilmente il centro più ambizioso del mondo per la sua volontà di mettere lo spettatore direttamente in contatto con le tecnologie e i saperi del XXI secolo. Non a caso il suo simbolo richiama un pianeta avvolto nelle orbite di satelliti, ma anche di reti di persone e di interazioni che vengono presentate in quattro macrotemi: Ambiente terrestre e frontiere, Scienze della vita, Innovazione e futuro, Scienze dell’informazione e tecnologie sociali.
miraikan.jst.go.jp/en/

musei della scienza

Musei della scienza – Miraikan Tokyo


San Francisco: Exploratorium
Esplorare per educare
Esplorare, educare e visitare: è questo il motto che caratterizza il centro scientifico californiano di San Francisco, da sempre all’avanguardia nelle sue proposte. Tra le più recenti ci sono anche una web tv e un centro satellite all’aperto, a Fort Mason, sempre nella Bay Area, dedicato alla divulgazione della scienza e relativo alla forze del vento, delle onde e delle maree.
exploratorium.edu

Musei della scienza

Musei della scienza – Exploratorium San Francisco

Esperto di marketing, nella sua lunga carriera ha operato nei più svariati ambiti: dal turismo alla musica, dal web alla promozione territoriale. Laureato in Scienze politiche, è stato responsabile della promozione internazionale della Regione Umbria, per poi dedicarsi alla musica, come manager e produttore discografico, e alla scenografia per grandi spazi . Attratto, poi, dall'enorme potenziale del web, si dedica allo studio dalla nuova scienza della selezione inventata da Google e nel 2006 consegue la post qualifica di Stato di SEO Webmaster. Comincia subito a collaborare con diverse grandi agenzie di comunicazione e nel 2012 partecipa a un progetto di City branding collaborando con una grande agenzia inglese. La disciplina lo appassiona subito; la considera una sorta di compendio della sua variegata esperienza professionale: c'è il marketing turistico, la promozione della cultura e dell'arte, il web marketing e la pubblica utilità.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*