LEWIS HAMILTON IPOTECA IL MONDIALE A SUZUKA

LEWIS HAMILTON IPOTECA IL MONDIALE  A SUZUKA

La 16esima prova del campionato del mondo di Formula 1 si disputa sul tracciato di Suzuka, in Giappone, una delle piste più tecniche e più impegnative della stagione. Qui Vettel ha vinto ben quattro volte, ma mai al volante di una Ferrari. La Mercedes invece ha dominato il Gran Premio di Suzuka negli ultimi tre anni e adesso insegue la quarta vittoria di fila.
L’autodromo di Suzuka è stato anche teatro dell’ultimo incidente mortale capitato ad un pilota di Formula 1. Accadde nel 2014 e lo sfortunato conduttore fu il francese Jules Bianchi (deceduto nel luglio del 2015 dopo nove mesi di coma).
Hamilton e Vettel riprendono il loro duello iridato. Il primo ha 34 punti di vantaggio in classifica e l’inerzia del mondiale dalla sua parte. Il tedesco non vuole mollare nonostante il disastro di Singapore e la mezza débâcle di Sepang e punta a rosicchiare qualche punticino al pilota della Mercedes.

Lewis Hamilton si è dimostrato ancora una volta insuperabile in qualifica. L’inglese si è preso la pole davanti a Bottas, Vettel, alle due Red Bull e a Raikkonen. Sulla griglia, però, i due finlandesi Bottas e Raikkonen sono penalizzati di cinque posizioni per la sostituzione del cambio. Dunque Vettel può scattare dalla prima fila subito dietro al rivale britannico.
Penalizzazioni anche per Palmer, Sainz e Alonso, che partono dal fondo dello schieramento.
Per Palmer potrebbe essere l’ultima corsa in Formula 1. Dal prossimo Gran Premio la Renault lo sostituirà con Sainz, mentre sulla Toro Rosso al posto dello spagnolo salirà nuovamente Kvyat.

Griglia di partenza del Gran Premio del Giappone
Prima fila
Lewis Hamilton (Mercedes) e Sebastian Vettel (Ferrari)
Seconda fila
Daniel Ricciardo (Red Bull) e Max Verstappen (Red Bull)
Terza fila
Esteban Ocon (Force India) e Valtteri Bottas (Mercedes)
Quarta fila
Sergio Perez (Force India) e Felipe Massa (Williams)
Quinta fila
Stoffel Vandoorne (McLaren) e Kimi Raikkonen (Ferrari)
Sesta fila
Nico Hulkenberg (Renault) e Kevin Magnussen (Haas)
Settima fila
Romain Grosjean (Haas) e Pierre Gasly (Toro Rosso)
Ottava fila
Lance Stroll (Williams) e Marcus Ericsson (Sauber)
Nona fila
Pascal Wehrlein (Sauber) e Jolyon Palmer (Renault)
Decima fila
Carlos Sainz (Toro Rosso) e Fernando Alonso (McLaren)

Le vetture di Hamilton, Vettel e Verstappen subito dopo il via

Allo start Hamilton prende il comando davanti a Vettel e Verstappen. Fin dalle prime curve la Ferrari del tedesco sembra non riuscire ad esprimere piena potenza. Verstappen lo supera agevolmente, subito imitato da Ocon, Ricciardo e Bottas. Il team richiama Sebastian nel paddock, per lui noie ad una candela e gara finita già al quinto giro. Anche la trasferta nipponica si preannuncia fallimentare per la squadra del cavallino.
La gara non ha grandi momenti da raccontare. Hamilton domina tenendo agevolmente a distanza le due Red Bull. L’inglese centra la sua ottava vittoria in stagione e ipoteca il campionato del mondo.

Al secondo posto si piazza Verstappen. L’olandese ci prova fino all’ultimo giro ad avvicinare Lewis, ma oggi la sua Red Bull non ha la velocità per insidiare la Freccia d’Argento guidata dal pilota britannico.
Terzo Ricciardo dopo un combattuto confronto a distanza con Bottas.
Il finlandese della Mercedes taglia il traguardo al quarto posto dopo una corsa senza acuti.
Kimi Raikkonen parte male e al primo giro transita in quattordicesima posizione. Dopo una buona rimonta finisce la sua gara quinto, ma Mercedes e Red Bull non sono alla sua portata.

Ordine di arrivo del Gran Premio del Giappone
1 Lewis Hamilton in 1:27’31″193
2 Max Verstappen + 1″211
3 Daniel Ricciardo + 9″679
4 Valtteri Bottas + 10″580
5 Kimi Raikkonen + 32″622
6 Esteban Ocon + 67″788
7 Sergio Perez + 71″424
8 Kevin Magnussen + 88″953
9 Romain Grosjean + 89″883
10 Felipe Massa + 1 giro
11 Fernando Alonso + 1 giro
12 Jolyon Palmer + 1 giro
13 Pierre Gasly + 1 giro
14 Stoffel Vandoorne + 1 giro
15 Pascal Wehrlein + 2 giri
Ritirati
16 Lance Stroll
17 Nico Hulkenberg
18 Marcus Ericsson
19 Sebastian Vettel
20 Carlos Sainz

Lewis Hamilton festeggia sul podio tra i due piloti della Red Bull

Molto positivo per Lewis Hamilton l’appuntamento in terra giapponese. Guadagna 25 punti netti su Vettel e incrementa il suo vantaggio in classifica a +59. Ormai il campionato mondiale ha preso la strada per Stoccarda.
Per Maranello è la terza corsa consecutiva al di sotto delle aspettative. Dopo l’incidente al via di Singapore, nella squadra italiana sembra essersi inceppato qualcosa e per quel che riguarda le ultime due corse la crisi di affidabilità è stata di livello imbarazzante.
Vettel deve salutare con amarezza il sogno iridato. Con solamente quattro gare ancora in calendario recuperare lo svantaggio in classifica appare impresa praticamente impossibile.

Classifica mondiale piloti (prime dieci posizioni)
1 Lewis Hamilton 306
2 Sebastian Vettel 247
3 Valtteri Bottas 234
4 Daniel Ricciardo 192
5 Kimi Raikkonen 148
6 Max Verstappen 111
7 Sergio Perez 82
8 Esteban Ocon 65
9 Carlos Sainz 48
10 Nico Hulkenberg e Felipe Massa 34.

Prossima corsa negli Stati Uniti il 22 ottobre.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*