GENOVA COMANDA, MILANO PIANGE

GENOVA COMANDA, MILANO PIANGE

La seconda giornata del massimo campionato di calcio di serie A si è conclusa nel migliore dei modi per la Juventus, che tiene a distanza le dirette inseguitrici considerate potenzialmente pericolose ai fini della vittoria finale. Battendo una buona Lazio all’Olimpico con il minimo sforzo, i campioni in carica si piazzano a punteggio piano ai vertici della classifica in compagnia delle sorprese Sampdoria, Genoa e Sassuolo.

Le due squadre di Genova esprimono un bel gioco e si godono il gran momento appaiate al comando, guardando tutte le altre dall’alto della Lanterna. Gli fa eco il Sassuolo, che ormai non si può più definire sorpresa, dando una continuità di risultati che lasciano sognare i propri tifosi, soprattutto dopo il passaggio nella fase finale dell’Europa League avendo superato ben 2 turni del preliminare, eliminando prima il Lucerna e poi la Stella Rossa di Belgrado. Interessante il prossimo turno di campionato che la vedrà opposta alla Juventus per quella che sarà in assoluto un’inedita sfida di vertice.

Ma se c’è una Genova che ride esiste una Milano che piange, con un’Inter che non va oltre al pari casalingo contro un Palermo determinato e passato addirittura in vantaggio. Il Milan riassapora un’idea di gioco che lascia ben sperare, nonostante un mercato bloccato, ma al San Paolo di Napoli subisce una severa lezione dai partenopei in una partita spesso nervosa con i i rossoneri che finiscono addirittura in 9 uomini.

Nel giorno dei suoi 90 anni, la Fiorentina vince la prima partita della stagione contro un arcigno Chievo, arrivato a Firenze con tutte le intenzioni di rovinare la festa d’anniversario.
A fine gara, bella passerella di tutte le icone che han rappresentato il club gigliato in questi 90 anni di vita.

Dopo essere stata eliminata clamorosamente dalla Champions League dal Porto, la Roma di Spalletti cerca riscatto nella trasferta di Cagliari, ma in vantaggio di 2 reti non riesce a far bottino pieno facendosi raggiungere sul 2 a 2, mettendo i giallorossi al primo vero bivio della stagione.

Il Torino di Mihajlovic piega un brutto Bologna mostrando la “manita” con bomber Belotti trascinatore assoluto e autore della sua prima tripletta da professionista. Gol che potevano addirittura essere 4 se non fosse stato per il rigore sbagliato. Il Bologna di Donadoni ha mostrato fragilità preoccupanti e la sosta per la Nazionale sembra arrivare proprio a proposito per limare tutto ciò che non funziona.

Primi 3 punti anche per l’Udinese, che dopo un pessimo esordio archivia la pratica Empoli con un secco 2 a 0 relegando la compagine toscana all’ultimo posto in classifica in compagnia di Atalanta e Crotone.

In attesa della ripresa del campionato tra 2 settimane, ecco qui sotto risultati e classifica della seconda giornata.

Lazio – Juve 0-1
Napoli – Milan 4-2
Inter – Palermo 1-1
Cagliari – Roma 2-2
Crotone – Genoa 1-3
Fiorentina – Chievo 1-0
Sampdoria – Atalanta 2-1
Sassuolo – Pescara 2-1
Torino – Bologna 5-1
Udinese – Empoli 2-0

la_classifica_di_serie_a_2017_aggiornata_in_tempo_reale

di ales
sono nato a Novi Ligure (AL) il 6 gennaio del 1976. il resto lo devo scoprire pure io.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*