FLOP & TOP: I VIDEOGIOCHI DELL’ESTATE 2017

FLOP & TOP: I VIDEOGIOCHI DELL’ESTATE 2017

Il mese di luglio è forse stato uno dei più poveri del 2017 dal punto di vista quantitativo, ma pur dandoci qualche delusione, gli sviluppatori ci hanno offerto anche qualche felicissima sorpresa in questo inizio estate.


Hey! Pikmin

FLOP

La trilogia di Pikmin è qualcosa di unico in stile Nintendo, una meraviglia visiva che abbiamo pienamente ammirato sulle console più sfortunate e incomprese dal grande pubblico (sul fronte delle vendite) della casa di Kyoto, ovvero il Gamecube e la Wii U. Fatta questa amara constatazione la bellezza della saga è indiscutibile, soprattutto sotto il profilo del gameplay: con riferimento alla natura gargantuesca in cui si imbatte il pasticcione comandante Olimar a bordo di una navicella che ha sempre qualche problema, mentre precipita su qualche pianeta. Interessante l’uso “eco” che il comandante fa delle risorse intorno e le creature in cui si imbatte cercando di impedirgli di ripartire.
Tutti meccanismi presenti in questa versione per 3DS, anche se le limitate capacità hardware della piccola piattaforma, ormai da molto tempo al massimo delle capacità computazionali, obbligano gli sviluppatori a stravolgere il metodo di gioco attraverso un curioso platform 2D, che sfrutta strategicamente i diversi Pikmin da mettere all’opera. Il tutto però risulta esageratamente facile, con pochissime idee che vadano appena oltre la campagna principale. Interessante forse per i superaffezionati, ma banale e noioso per tutti gli altri.


Wild Guns Reloaded

MIDDLE

Era stato annunciato da tempo, forse da troppo, tanto da far crescere qualche aspettativa eccessiva rispetto a quella che è stata sicuramente una delle perle dell’era Super Nintendo. Anche se all’epoca preferivamo di gran lunga il concorrente Sunset Riders, questo titolo sul tema cowboy aveva dalla sua grandi idee e un livello di difficoltà davvero elevato. Dal 1994 a oggi, però, il tempo non è stato molto clemente con questo brand, senza contare che la versione PC Steam si è rivelata un orribile porting con pochissime opzioni disponibili per i vari settings. Questo prodotto ha comunque il merito di avere preservato e riportato alla luce un gioiello mai dimenticato del vastissimo catalogo Snes, una vera perla a 16-bit.
Per il prezzo, comunque non bassissimo, a cui viene proposto, avrebbero potuto fare una sorta di remake con l’opzione di poter godere anche dell’originale, ma tant’è, godiamoci questo ritorno con sane imprecazioni per un livello di difficoltà davvero molto elevato rispetto agli standard attuali. In ogni caso è un ottimo sistema per farsi le ossa.


Splatoon 2

TOP

Non c’è violenza, ma non per questo le armi mancano: la sensazione di trovarsi in una vera e propria battaglia è stata annacquata dal fatto che la pittura ha sostituito il piombo. Una IP già apparsa su Wii U, neonata sulla precedente ammiraglia di Nintendo, torna con un seguito su Switch con l’idea di confermare questo brand. Il quale offre il meglio di sé quando si parla di multiplayer, ma non disdegna anche una modalità single player per coloro che vogliono in qualche modo prendere dimestichezza con i comandi e, soprattutto, giocarsi per bene i “puzzle” proposti e le situazioni al limite con bizzarri protagonisti.
L’espressione “sverniciare gli avversari” acquista un nuovo significato e, se sarete in almeno tre amici, avrete una squadra letale con la quale impegnarvi per i mesi a venire.


Final Fantasy XII: The Zodiac Age

SURPRISE

L’esclusiva per PS4 (almeno al momento) è proprio uno dei capitoli amati-odiati dal grande pubblico, sotto il segno delle grandi manovre evolutive del genere JRPG che, in epoca PlayStation 2, ha iniziato a cambiare e, dal doppio capitolo “X”, ha mutato in ogni incarnazione fino alla recentissima quindicesima uscita. Non è un remake totale, anche se sono tante le modifiche operate, e quindi porta in sé una parte dei limiti tecnici del tempo, soprattutto dal punto di vista estetico. Possiede comunque tutto il cuore del gameplay che milioni di giocatori hanno tanto apprezzato.
Se siete tra quelli che in questo periodo sono a secco di novità e vogliono tuffarsi in un passato non troppo recente, avranno la loro buona occasione, ancora di più se avete sentito di questo gioco leggendario ma non avete ancora avuto modo di metterci sopra le mani… in questo caso è un dovere.

E voi, cosa state giocando in questo periodo? Vi siete messi a rimaneggiare il vostro catalogo di titoli cercando quelli che non avete ancora completato o vi siete buttati sulle novità?

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*