Luoghi

MAZZERI E MURTULAGHJI: SCIAMANI NEL MEDITERRANEO

MAZZERI E MURTULAGHJI: SCIAMANI NEL MEDITERRANEO

La cultura popolare dell’area mediterranea è affollata da personaggi misteriosi, infernali e sanguinari. È un complesso di leggende, credenze, mitologie, figure paurose che s’intersecano, si nutrono le une delle altre o, al contrario, prendono vita spontaneamente e si sviluppano in un territorio isolato dal resto del mondo. L’isola di Corsica è uno di quei luoghi privilegiati dove prolificano ques... »

VIAGGIO A CONSONNO, LA CITTÀ FANTASMA

VIAGGIO A CONSONNO, LA CITTÀ FANTASMA

Una città fantasma è una città abbandonata. I motivi dell’abbandono possono essere diversi: la mutata economia del luogo, un’accidentale mancanza di risorse naturali, una deviazione delle vie di percorribilità, disastri ambientali o naturali, mutate condizioni politiche o espropri governativi, e altri ancora. Alcune rinascono trasformandosi in luoghi di turismo, altre cadono sempre più nell’abband... »

I PARCHI DIVERTIMENTO TRA BRIVIDO E FANTASIA

I PARCHI DIVERTIMENTO TRA BRIVIDO E FANTASIA

I parchi divertimento sono grandi aeree attrezzate per far divertire grandi e bambini. Negli anni sono diventate sempre più estese, contengono attrazioni come giostre panoramiche, montagne russe, percorsi al buio, scivoli d’acqua e discese di rapide artificiali con i gommoni. Sulle montagne russe del parco divertimenti di Abu Dhabi, chiamato Mondo Ferrari (Ferrari World), si raggiunge l̵... »

IL CITY BRANDING PER RILANCIARE L’IMMAGINE DELLA CITTÀ

IL CITY BRANDING PER RILANCIARE L’IMMAGINE DELLA CITTÀ

Il City branding è un insieme di attività coerenti e pianificate che hanno come obiettivo lo sviluppo di una precisa immagine di una città, quale strumento principale della sua promozione e del suo sviluppo economico. A differenza del Destination Branding, che si rivolge essenzialmente all’esterno, il City branding deve rivolgersi, anche e soprattutto, all’interno. Questo richiede tutt... »

VIAGGIO NELLA MAGIA NERA E BIANCA DI TORINO

VIAGGIO NELLA MAGIA NERA E BIANCA DI TORINO

Torino è una città magica: insieme a Londra e a San Francisco forma il cosiddetto triangolo della magia nera. È anche una delle tre città della “magia bianca”, insieme a Praga e a Lione. Torino è quindi nera e bianca. È attraversata da correnti positive e negative. Benché sia affiancata da bei portici, Piazza Statuto, che si trova nella zona della città rivolta verso la Francia, è semp... »

NAVIGARE SUI CANALI FRANCESI

NAVIGARE SUI CANALI FRANCESI

Prima del trasporto su gomma e prima ancora della ferrovia, la Francia si era gradualmente dotata di una rete di canali navigabili che consentiva la circolazione delle merci da una parte all’altra del Paese. Questi lavori, talora giganteschi, conobbero gli ostacoli della natura e quelli umani della politica o dell’insufficienza tecnologica ma, una volta portati a termine, assunsero una enorme impo... »

IL CIELO SOPRA PIOMBINO

IL CIELO SOPRA PIOMBINO

Gordiano Lupi, autore di molte biografie di attrici pubblicate da “Giornale POP” e di libri sullo stesso argomento, ha scritto il soggetto e la sceneggiatura di un interessante documentario dedicato a Piombino. Dargys Ciberio è l’unica attrice del film, calata nel ruolo di muto Virgilio al femminile che accompagna lo spettatore in un percorso poetico della città di Piombino, la vera pr... »

FACCIAMO LE VACANZE IN UN’ISOLA HORROR

FACCIAMO LE VACANZE IN UN’ISOLA HORROR

Lasciatemi indovinare: quest’estate avete deciso di non venire in Sardegna e avete optato per un’isola più esotica, una “isola dei dolci segreti e delle feste del cuore”. Tranquilli, non me lo legherò al dito. Potrebbe succedere, però, che cercando l’isola dei sogni si approdi in quella degli incubi e ci appaia qualcosa di lugubre, come “una forca a tre bracci, nera contro il cielo com... »

LA CAMINATA NOCTURNA, L’ULTIMA FRONTIERA DEL TURISMO

LA CAMINATA NOCTURNA, L’ULTIMA FRONTIERA DEL TURISMO

Il Parque EcoAlberto sorge in Messico, nel cuore dello stato d’Hidalgo, nei pressi di Ixmilquipan, città abitata dai hñähñu, del gruppo indigeno Otomí. In origine, i hñähñu erano circa 2200 a Ixmilquipan. Oggi sono rimasti in 700: gli altri 1500 hanno varcato illegalmente il confine “sin papeles” (senza documenti) e vivono negli Stati Uniti o in Canada. Il flusso migratorio non si limita alle popo... »

VIAGGIO ALLA RICERCA DELLA CITTÀ IDEALE

VIAGGIO ALLA RICERCA DELLA CITTÀ IDEALE

Tutti noi sogniamo la nostra città ideale. Una città a misura di uomo, senza inquinamento, senza pericoli per noi e per la nostra famiglia, con buone possibilità di lavoro. Fin dal più lontano passato gli uomini si sono interrogati e hanno discusso su come dovesse essere la migliore città per l’uomo. Atene classica Nel quinto secolo prima di Cristo, Pericle, lo statista di Atene, fece costru... »

LA STORIA DELLA VITA IN 800MILA OGGETTI

LA STORIA DELLA VITA IN 800MILA OGGETTI

Dopo il grande raccordo anulare di Roma, vicino a Ostia, c’è un edificio pieno zeppo di oggetti raccolti in oltre cinquanta paesi, in cinquanta anni. Un posto incredibile ai confini del tempo. Si tratta della raccolta più grande mai vista di “Artigianato scomparso”. Migliaia di oggetti appoggiati, mostrati e catalogati, che raccontano la storia dell’uomo. Dall’uovo di dinosauro a... »

QUANTO SONO STRANI IL CIMITERO E LA CATTEDRALE DI COPENAGHEN

QUANTO SONO STRANI IL CIMITERO E LA CATTEDRALE DI COPENAGHEN

Più o meno in mezzo a Copenaghen è situato un enorme cimitero, la diagonale più lunga sarà di un chilometro. A mio parere è un posto davvero fuori dal comune, in senso buono intendo, un posto perfetto per rilassarsi. Non è un cimitero qualunque. Il cimitero di Assistens Kirkegard è ancora usato per inumare qualche povero cristo, ma è quasi più un parco che un camposanto. Ci sono persone che ci van... »

A CACCIA DI PAESAGGI DIPINTI

A CACCIA DI PAESAGGI DIPINTI

Guardare un quadro e riconoscere il paesaggio nello sfondo. Ammirare un panorama e ritrovarlo in un dipinto. Sembra un gioco di parole ma è, invece, il lavoro di due ricercatrici, Rosetta Borchia e Olivia Nesci. La prima è una pittrice e fotografa, la seconda una geomorfologa, docente di Geografia fisica all’università di Urbino. Nel mondo dell’arte e della scienza sono conosciute come... »

LA GRANDE IMPRESA DI FRANCIS FRITH

LA GRANDE IMPRESA DI FRANCIS FRITH

LA GRANDE IMPRESA DI FRANCIS FRITH, FOTOSTORIA 11, 1840-1860 Inglese di Chesterfield, Francis Frith (1822-1898) esordì nel mondo fotografico a partire dal 1850, quando aprì uno studio a Liverpool con il nome di Frith & Hayward Studio. Tre anni dopo fu uno dei membri fondatori della Società Fotografica di Liverpool. Durante i suoi viaggi utilizzò il procedimento del collodio umido per l’esecuzi... »

I GIOVANI GIAPPONESI TRA STREET FASHION E COSPLAY

I GIOVANI GIAPPONESI TRA STREET FASHION E COSPLAY

La domenica mattina i giovani giapponesi escono per le strade di Tokyo e si radunano in diversi quartieri a seconda del tipo di vestito che indossano. Spesso la tendenza seguita è la rielaborazione di una moda occidentale del passato. I rockabilly si vestono come i protagonisti di Grease degli anni cinquanta. I ragazzi, quando frequentano la scuola, usano divise che portano spesso anche fuori dall... »

I TEMPI DEL RIACQUISTU: LA CORSICA RISCOPRE LE PROPRIE RADICI

I TEMPI DEL RIACQUISTU: LA CORSICA RISCOPRE LE PROPRIE RADICI

Il riacquistu è il movimento culturale che ha visto, a partire dagli anni settanta, la riappropriazione, da parte del popolo corso, della propria lingua e cultura nelle sue varie forme. La lingua corsa fino ad allora non era considerata come parte integrante della cultura corsa, ma come una specie di italiano associato alle idee fasciste. La collusione degli irredentisti corsi con il fascismo ital... »

PERSONAGGI E FIGURE DEL PRESEPE SARDO

PERSONAGGI E FIGURE DEL PRESEPE SARDO

Accanto al presepe tradizionale e a quello napoletano, con le classiche figure dei pastorelli, degli artigiani e dei commercianti più o meno ambulanti, sta prendendo corpo, nelle vetrine dei negozi, nelle abitazioni private, il presepe di un’altra regione: la Sardegna. Che cosa c’entra la Sardegna con la Palestina? Poco, direte, eppure… Il presepe sardo è più sobrio e meno affollato di quello napo... »

I CLIENTI DI AVRENOS, DI SIMENON

I CLIENTI DI AVRENOS, DI SIMENON

I clienti di Avrenos (Les clients d’Avrenos; 1935, wikipedia dà 1934) è un racconto lungo, ma compiuto come un romanzo. Affascinante, oscuro senza essere un “giallo”. Letto in una sera e, man mano che la sera passava, sprofondavo via via in un’atmosfera che mi ha ricordato altri luoghi, diversi ma simili per certi versi, se non fosse stato che i tempi erano altri. Ma la gen... »

BATTLEFIELD 1: LA PRIMA GUERRA MONDIALE È UN GIOCO

BATTLEFIELD 1: LA PRIMA GUERRA MONDIALE È UN GIOCO

Gli youtuber Gabbodsquared, JustRohn, Mikeshowsha e IlVostrocaroDexter hanno realizzato una versione "real life" del nuovo videogame bellico Battlefield 1 »

QUEI 18 MORTI ALLO STADIO DI BASTIA

QUEI 18 MORTI ALLO STADIO DI BASTIA

Era svizzero, professore assistente di tedesco, e proveniva dal F.C. Barcellona. Si chiamava Hans Ruesh. Nel 1905, con l’ausilio di alcuni alunni del liceo in cui insegnava, fondò lo Sporting Club di Bastia. In origine lo S.C.B. era una società polisportiva che comprendeva, oltre al calcio, l’atletica, il sollevamento pesi, la boxe e la lotta. I suoi membri si allenavano in una sala situata nel me... »

firma di Edith Southwell

LA CORSICA DI EDITH SOUTHWELL COLUCCI

“Nacqui in una casa appollaiata sulle rocce di Corsica, fra le montagne e il mar Tirreno.” Così Edith Stelen Southwell nella prefazione ai suoi Racconti Corsi (ed. Raffaele Giusti, Livorno, 1928). Le rocce in questione sono quelle delle Ville di Pietrabugno, site appena sopra la città di Bastia, e la casa che l’accolse il 26 dicembre 1888 era quella che fu di F.D. Guerrazzi, il quale vi giunse, in... »

CORSICA, UN SASSO NEL CUORE

CORSICA, UN SASSO NEL CUORE

I corsi, come tutti i popoli stanziati intorno al Mediterraneo, hanno conosciuto e soffrono ancora l’esilio. E tutti sono profondamente nostalgici. Ma ai corsi è concesso qualcosa in più: hanno un sasso nel cuore »

Luxembourg, il Gründ

UN CALABRESE IN LUSSEMBURGO

Sono calabrese. E se sei calabrese, prima o poi emigri. Dev’essere una cosa che abbiamo nel sangue: nasci, ci pensi un po’, ma alla fine parti. Io son diventato emigrante a tre anni; col papà, la mamma e la sorella ci siamo arrampicati su al nord per mezza Italia, emigranti fermati a Roma. Ora, se sei già stato emigrante diventi emigrato, cresci, vivi e non ci pensi più, ma no, il sang... »

ANCHE I GIAPPONESI FANNO A PUGNI

ANCHE I GIAPPONESI FANNO A PUGNI

In poche metropoli come Tokyo si percepisce un tale livello di ordine e sicurezza. Basta non rompere le scatole a certi tizi molto, molto tatuati, e difficilmente ti può succedere qualcosa. Un loro quartiere “vivace” come Ikebukuro fa ridere, se confrontato alle nostre periferie. Ikebukuro è comunque l’unico posto dove ho visto in pieno giorno un ragazzo grosso tentare di pestarne un altro smilzo,... »

IL DIO D’ACQUA DI MARCEL GRIAULE

IL DIO D’ACQUA DI MARCEL GRIAULE

Marcel Griaule, uno dei più importanti antropologi del Novecento, ebbe i suoi primi contatti con i Dogon della Nigeria insediati nella regione del Massiccio di Bandiagara – oggi l’odierno Mali – nel 1931. La sua missione, Dakar-Djibouti, restò nei pressi fino al 1939, ovvero fino allo scoppio della seconda guerra mondiale. Solo nel 1946 Griaule poté ritornare in Africa e continua... »

SANTA ROSALIA È UNA COSPLAYER

SANTA ROSALIA È UNA COSPLAYER

Santa Rosalia di Max Ferrigno ha gli occhi grandi come pozze d’acqua, un piglio da generalessa, un’anima dolce e tanti tatuaggi. È una cosplayer ma è anche Santa Rosalia, la santuzza di Max Ferrigno, torinese di nascita che ha scelto Palermo per passione, che declina i manga nipponici in sicilian-style. «È a tutti gli effetti una cos-player: la mia Rosalia è una ragazza di Palermo come tante, alte... »