Arte

MANGASIA, NON SOLO FUMETTI GIAPPONESI

MANGASIA, NON SOLO FUMETTI GIAPPONESI

Inaugurata ieri al Palazzo delle Esposizioni a Roma la grande mostra Mangasia: Wonderlands of Asian Comics. La mostra, visitabile dal 7 ottobre 2017 al 21 gennaio 2018, presenta oltre 300 opere tra autori di fumetti, film di animazione e artisti, attraverso un’ampia selezione di tavole originali, volumi di fumetti asiatici, sceneggiature, schizzi e layout delle pagine finite, ma anche video e oper... »

L’ANTICA E NOBILE ARTE DELLA LEGATURA

L’ANTICA E NOBILE ARTE DELLA LEGATURA

Interpretare la scheda professionale di un libraio antiquario assomiglia un po’ al tentativo di leggere un rompicapo. Il linguaggio è costellato da parole inusuali o simbolizzate con la lettera iniziale seguita da un punto, così che il profano si trova di fronte a un testo sintetico di cui al massimo comprende l’autore, il titolo e l’anno di edizione. In realtà, da una scheda bibliografica eseguit... »

DAI SABBA DEGLI ANNI VENTI ALLE STREGHE DELLA POP ART

DAI SABBA DEGLI ANNI VENTI ALLE STREGHE DELLA POP ART

Le avanguardie artistiche del primo Novecento si interessarono poco o niente alla strega e alla sua rappresentazione. Forse perché, nel secolo precedente, si era finalmente arrivati a una soluzione equanime che svuotava di ogni senso logico gli improbabili presupposti per cui si potesse accusare e perseguitare un innocente di pratiche stregonesche. O forse perché l’Europa, dopo secoli di terrore e... »

BANKSY, L’ARTISTA SENZA NOME

BANKSY, L’ARTISTA SENZA NOME

Essere considerato uno dei maggiori esponenti della street art mondiale e ancora oggi non avere un nome, questa è la realtà di Banksy, artista di strada che ha sempre nascosto la propria identità. Le sue prime opere sono comparse a Bristol, in Inghilterra. La sua arte trova espressione nello spazio urbano e il suo nome è legato alla tecnica utilizzata per i suoi murales: lo stencil. Questo genere ... »

GLI AUTOMI DEL SEICENTO DI BRACELLI

GLI AUTOMI DEL SEICENTO DI BRACELLI

Sulle quattro facciate del suggestivo Palazzo della Civiltà Italiana, a Roma, punta di diamante del Razionalismo italiano e anche teatro di numerose produzioni cinematografiche, c’è un’iscrizione scolpita nel travertino che dice: “Un popolo di poeti di artisti di eroi / di santi di pensatori di scienziati / di navigatori di trasmigratori“. È risaputo, l’Italia è un paese che ha dato negli am... »

LA STELLA CADENTE DEL MADE IN ITALY

LA STELLA CADENTE DEL MADE IN ITALY

La società Metallurgica Lux era un’azienda familiare di grande prestigio proprietaria del marchio Stella. Fabbricava caffettiere di acciaio inossidabile e oggetti per la casa molto belli e perfettamente funzionanti. Ha chiuso nel 2012 un seguito al terremoto che ha devastato Ferrara, città dove aveva la sede. Ma era già in gravissima crisi nonostante l’eccellenza della sua produzione. ... »

GALILEO CHINI, IL KLIMT ITALIANO

GALILEO CHINI, IL KLIMT ITALIANO

Galileo Chini (1873-1956) è stato un artista fiorentino, pittore, decoratore, grafico e ceramista. Operò dalla fine dell’ottocento alla prima metà del novecento. Come Gustav Klimt (1862-1918), che conobbe, aveva avuto una formazione insolita per un pittore. Infatti Klimt, figlio di un orafo e di una appassionata di musica lirica, aveva studiato alla scuola per artigiani di Vienna. Chini, che... »

DIFFICILE ANDARE A MATERA, MA NE VALE LA PENA

DIFFICILE ANDARE A MATERA, MA NE VALE LA PENA

Bellissima Matera! Matera è più di un presepe. È passione (e non solo quella di Cristo, girata qui nel 2004 da Mel Gibson) cinematografica, storica, artistica. Matera è pura magia che incanta. È secoli di storia, intensa, che ti avvolge quando scendi o sali le sue stradine. È insieme piacevole scoperta e bella sorpresa! Rinata dalle ‘ceneri’ antiche, sopra strati di epoche che si susseguono di ges... »

HOKUSAI, L’INVENTORE DEI MANGA

HOKUSAI, L’INVENTORE DEI MANGA

Tra l’estremo occidente e l’estremo oriente del continente eurasiatico c’è stata, nei millenni, una continua influenza reciproca in campo artistico. Durante la Grecia classica, piccoli oggetti decorati con disegni e statuette sono arrivati, attraverso la via della seta, fino in Serica (la Cina). Grazie a questo contatto lo stile cinese, da astratto che era, divenne improvvisamente realistico (come... »

SCARABOCCHIARE PER CAPIRE NOI E GLI ALTRI

SCARABOCCHIARE PER CAPIRE NOI E GLI ALTRI

Scarabocchiare, se disponiamo di una penna e di un pezzo di carta, è un gesto che facciamo spesso quando siamo al telefono, durante una conferenza o in una discussione con un amico. Di solito, terminata l’operazione, non ci siamo resi conto né del tempo impiegato a scarabocchiare né di quello che abbiamo tracciato. Perché questa attività nasce dal profondo e investe la sfera emotivo-emozionale del... »

IN MOSTRA LE INCISIONI DI ENRICO VANNUCCINI

IN MOSTRA LE INCISIONI DI ENRICO VANNUCCINI

Enrico Vannuccini, illustre sconosciuto ai più, è stato uno dei massimi artisti incisori italiani del Novecento. Se amate l’arte dell’illustrazione e dell’incisione, la varietà d’immagine dell’ex-libris (per una storia illustrata dell’ex-libris vedi qui), ma anche solamente vedere cose belle, c’è una mostra itinerante di Vannuccini in corso, patrocinata dall’Aie, l’Associazione Italiana Ex Libris.... »

MA LE CARTE DA GIOCO QUANDO SONO NATE?

MA LE CARTE DA GIOCO QUANDO SONO NATE?

Le carte da gioco sembrano provenire da luoghi diversi e distanti tra loro, anche se probabilmente hanno avuto un’origine unica. Alcuni studiosi di cartagiocofilia affermano che in Cina, durante la dinastia Tang (618 – 908 dopo Cristo), esistevano piccole strisce di pergamena, all’incirca di 2 x 6 centimetri, raffiguranti l’imperatore e la sua corte. Comunque, a Pechino erano già note,... »

L’ORRORE IN MINIATURA DI QIMMY SHIMMY

L’ORRORE IN MINIATURA DI QIMMY SHIMMY

Fanno un po’ orrore le inquietanti sculture di Qixuan Lim, aka Qimmy Shimmy, che rappresentano bambini in miniatura particolarmente realistici, oppure cuori o feti. Creazioni strane e surreali in pasta sintetica: potete seguire il suo lavoro su Instagram. Qixuan Lim è nata e cresciuta a Singapore e attualmente vive a Eindhoven, nei Paesi Bassi, dove studia, lavora e crea queste piccole scult... »

LA GRANDE BUFALA DELLA SVASTICA NAZISTA

LA GRANDE BUFALA DELLA SVASTICA NAZISTA

Date un’occhiata alle seguenti cinque immagini e poi ditemi se non vi sembra di essere stati scaraventati in una realtà ucronica, cioè in un mondo alternativo i cui eventi sono diversi da quelli accaduti realmente, come quello narrato nel romanzo La svastica sul sole di Philip H. Dick. Nel gennaio 2016, in previsione dei Giochi Olimpici che si terranno fra tre anni a Tokyo, in Giappone c’era stata... »

QUANTO SONO STRANI IL CIMITERO E LA CATTEDRALE DI COPENAGHEN

QUANTO SONO STRANI IL CIMITERO E LA CATTEDRALE DI COPENAGHEN

Più o meno in mezzo a Copenaghen è situato un enorme cimitero, la diagonale più lunga sarà di un chilometro. A mio parere è un posto davvero fuori dal comune, in senso buono intendo, un posto perfetto per rilassarsi. Non è un cimitero qualunque. Il cimitero di Assistens Kirkegard è ancora usato per inumare qualche povero cristo, ma è quasi più un parco che un camposanto. Ci sono persone che ci van... »

MAX PAPESCHI, L’UOMO PIÙ PROVOCATORIO DEL MONDO

MAX PAPESCHI, L’UOMO PIÙ PROVOCATORIO DEL MONDO

Max Papeschi approda nel mondo dell’arte contemporanea verso la fine del 2008, dopo l’esperienza di autore e regista in ambito teatrale, televisivo e cinematografico. Il clamore mediatico sollevato da una sua opera gigante, affissa sulla facciata di un palazzo nel centro di Poznań, in Polonia, lo proietta sulla scena internazionale, rendendolo in pochissimo tempo uno dei giovani artist... »

L’OMBRELLO: FORTUNA E PERIPEZIE DI UN OGGETTO STRAORDINARIO

L’OMBRELLO: FORTUNA E PERIPEZIE DI UN OGGETTO STRAORDINARIO

“Sei un vero ombrello o fungi da ombrello?” chiese una lucciola infracidata a un fungo, felice di potersi mettere al riparo. Lui le rispose: “Fungo”. Arriva aprile e, insieme, la pioggia. Qualcuno la ama, qualcuno la odia, per ripararsi alcuni usano gli ombrelli, altri un cappuccio alla maniera antica. Ogni volta che imbracciamo un ombrello, stiamo prendendo un pezzo di storia dell’umanità che aff... »

I FANTASTICI MONUMENTI DI METROPOLIS

I FANTASTICI MONUMENTI DI METROPOLIS

Facciamo un viaggio senza capo né coda tra realtà e fantasia nelle sempre più numerose Metropolis. Le città dei fumetti (qui sotto Gotham City) tendono sempre di più verso la monumentalità, come quelle reali del resto. (Cliccare sulle immagini per ingrandirle). Nei fumetti, la città può essere un semplice fondale, come in questa vignettona di Theo Van Den Boogaard. Oppure ci si può entrare, come f... »

A CACCIA DI PAESAGGI DIPINTI

A CACCIA DI PAESAGGI DIPINTI

Guardare un quadro e riconoscere il paesaggio nello sfondo. Ammirare un panorama e ritrovarlo in un dipinto. Sembra un gioco di parole ma è, invece, il lavoro di due ricercatrici, Rosetta Borchia e Olivia Nesci. La prima è una pittrice e fotografa, la seconda una geomorfologa, docente di Geografia fisica all’università di Urbino. Nel mondo dell’arte e della scienza sono conosciute come... »

UNA FOTOGRAFA DEL CA@@O

UNA FOTOGRAFA DEL CA@@O

Se qualcuno la definisse un’artista del ca@@o probabilmente non si offenderebbe. Lei si chiama Soraya Doolbaz, è una fotografa iraniana-canadese diventata famosa per la particolarità dei soggetti che fotografa: i peni. Tutto è nato come un gioco: qualche scatto per mettere le persone a proprio agio davanti alla sessualità. Poi però la faccenda si è ingrossata, trasformandosi in una mostra intitola... »

AMORI NASCOSTI E FOLLI DEL SEGNALIBRO

AMORI NASCOSTI E FOLLI DEL SEGNALIBRO

Chi non ha mai inserito qualcosa all’interno di un libro per ricordarsi quale pagina è arrivato a leggere, in mancanza di un segnalibro sottomano? Si dice che Gabriele D’Annunzio ci lasciasse fiori e foglie. Nelle “Confessioni”, Sant’Agostino scrive “chiuso il libro tenendovi all’interno il dito o forse altro segno”. Pare che Einstein usasse come segnalibr... »

L’UTILITÀ DEL PESCE CINTURA

L’UTILITÀ DEL PESCE CINTURA

In Italia vengono pubblicati molti più libri di quelli che possiamo trovare abitualmente nelle librerie generaliste o sui siti di vendita online. C’è infatti un numero incontrollabile di piccoli o grandi libri stampati in tirature limitate e distribuiti in modo quasi clandestino. Spesso si tratta di opere di dubbio valore, servite da un pessimo lavoro redazionale e da una grafica raffazzonat... »

COME NASCE UNO SLOGAN DI SUCCESSO

COME NASCE UNO SLOGAN DI SUCCESSO

Milton Glaser, designer già rinomato, sedeva nel taxi che procedeva lungo Park Avenue, lasciando vagare la mente. Aveva ricevuto una commissione per una campagna di promozione turistica. Una cosa piccola a cui non attribuiva molta importanza, tanto che aveva accettato di farla “pro bono”, cioè gratis. La mente vagava, e d’improvviso ecco l’idea. Glaser afferra l’unica... »

BOB DYLAN… PITTORE!

BOB DYLAN… PITTORE!

Bob Dylan dipinge fin dall’inizio della sua carriera di musicista, ma solo nel 2008 le sue opere hanno debuttato in una mostra aperta al pubblico e sul mercato dell’arte. Dunque, anche se famoso a livello internazionale come cantante e cantautore, autore, regista, attore, disc jockey, premio Nobel, Bobby è anche un artista visivo. Uno dei più influenti e, come scrivono i giornalisti, “una de... »

SE AVETE PAURA DEI RAGNI, NON ANDATE A LONDRA

SE AVETE PAURA DEI RAGNI, NON ANDATE A LONDRA

E nemmeno a Bilbao, se è per questo. Perché rischiate d’imbattervi in ragni giganteschi creati dalla poliedrica artista Louise Bourgeois. Nata in Francia nel 1911, crebbe a Choisy-le-Roi dove i suoi genitori avevano un atelier di restauro di arazzi e tappeti antichi. Quel filo col quale, undicenne, creava disegni nel tessuto aiutando i genitori, divenne ben presto il tratto delle sue opere s... »

TUTTO BAZAN A MILANO

TUTTO BAZAN A MILANO

il pittore siciliano Alessandro Bazan, dopo la mostra personale “Divagante” alla Pinacoteca Comunale di Marsala, torna ad esporre a Milano. Il titolo della mostra, “Tutto”, è il punto d’arrivo di una riflessione dell’artista, secondo cui l’obiettivo finale di ogni pittore è riuscire a dipingere tutto con la stessa naturalezza e facilità. Pur avendo un’attività più che decennale e molte... »

MARTIN MYSTÈRE A TROIA E LA STORIA ANTICA DI ALMA-TADEMA

MARTIN MYSTÈRE A TROIA E LA STORIA ANTICA DI ALMA-TADEMA

In questo quadro, Lawrence Alma-Tadema ci mostra una lettura pubblica delle opere di Omero ai tempi antichi. Il che mi fa ricordare gli “Eroi di Troia”, un mio vecchio episodio di Martin Mystère disegnato da Roberto Revello recentemente pubblicato in volume dall’Anafi. E questo mi permette anche di parlare brevemente del mio collega Omero, autore di due storie significative che forse avete s... »

FRINE, LA BELLISSIMA “ESCORT” DELL’ANTICA GRECIA PROCESSATA NUDA

FRINE, LA BELLISSIMA “ESCORT” DELL’ANTICA GRECIA PROCESSATA NUDA

La storia dell’arte si basa anche su opere che pur non essendo dei grandi capolavori rubano l’attenzione dell’osservatore. È il caso del dipinto del francese Jean-Léon Gérome, che nel 1861 non mancò di suscitare un certo scandalo per la solare nudità della protagonista, negli ambienti artistici della Parigi dell’epoca (oggi è conservato nel Museo Hamburger Kunsthalle di Amburgo). La tela raffigura... »

L’ESPRESSIONISMO MUSCOLARE DI BUSCEMA

L’ESPRESSIONISMO MUSCOLARE DI BUSCEMA

Negli anni settanta, John Buscema (1927-2002) era il più noto e pagato disegnatore dei comic book. Oggi viene ricordato soprattutto per le sue versioni dei Vendicatori, di Silver Surfer e di Conan il Barbaro. Come Burne Hogarth, al quale, peraltro, il suo segno non assomiglia per niente, Buscema unisce la tensione del corpo con quella dei muscoli del volto, creando un forte impatto allo stesso tem... »

L’IMMAGINARIO DEL CONIGLIO

L’IMMAGINARIO DEL CONIGLIO

Il coniglio è una creatura popolare, una figura presente nell’immaginario mitologico orientale come numerosissimi sono i riferimenti nei fumetti, nei videogame e nell’arte contemporanea. Un coniglio lunare viene addirittura menzionato in una conversazione tra l’equipaggio dell’Apollo 11 e lo staff della base statunitense di Houston, poco prima dell’allunaggio: un tecnico de... »

WARHOL E NOTO, IL BAROCCO IMMAGINARIO

WARHOL E NOTO, IL BAROCCO IMMAGINARIO

Lo scorso agosto all’ex convitto Ragusa di Noto si è inaugurata la mostra “Warhol è Noto, il Barocco immaginario”, mostra che è giunta agli sgoccioli, considerato che chiuderà i battenti il 31 ottobre prossimo. L’ottimo percorso espositivo curato da Giuseppe Stagnitta e realizzata da Fenice Company Ideas e Associazione Culturale Studio Soligo in collaborazione con il Comune... »

ICONIC2016: LA REGINA DEL POP IN MOSTRA A PALERMO

ICONIC2016: LA REGINA DEL POP IN MOSTRA A PALERMO

ICONIC2016 – Portraits and Artworks inspired by the Queen of the Pop. Dal 15 al 30 ottobre 2016 presso Bobez Arte Contemporanea, a Palermo, in via Isidoro la Lumia 22. È una mostra presentata da Bobez in collaborazione con Palermo Foto. ICONIC2016 è una mostra collettiva itinerante che mette insieme opere di creativi e talentuosi fan di Madonna che si sono ispirati alla Regina del Pop, crean... »

ROCKWELL CONTRO HOPPER

ROCKWELL CONTRO HOPPER

Si potrebbe obiettare che Edward Hopper e Norman Rockwell non sono confrontabili perché il primo era un artista che dipingeva quadri mentre il secondo un illustratore di riviste. Obiezione formalistica da respingere senza neppure dare spiegazioni. Non credo che ci siano artisti opposti come Hopper e Rockwell. Per molti, Hopper rappresenta l’America in maniera pessimistica e Rockwell in chiave otti... »

A LONDRA NELLA BOCCA DI BJORK

A LONDRA NELLA BOCCA DI BJORK

Bjork Digital – 01 Settembre 2016 – 23 ottobre 2016 Se vi trovate dalle parti di Londra e amate la cantautrice islandese Bjork, non perdetevi questa mostra alla Somerset House. Somerset House è uno spettacolare edificio neoclassico nel cuore di Londra, tra lo Strand e il Tamigi. Durante i mesi estivi 55 fontane danzano nel cortile, e in inverno si può pattinare sulla sua pista di ghiac... »

QUEI QUADRI DI BOSCH CHE FORSE NON SONO SUOI

QUEI QUADRI DI BOSCH CHE FORSE NON SONO SUOI

Il museo del Prado di Madrid rischia di “perdere” tre celebri quadri del pittore fiammingo Hieronymus Bosch (1453-1516). Un team di esperti del Bosch Research and Conservation Project (Brcp) ha dichiarato che tre opere, particolarmente famose, non sarebbero state prodotto dal geniale Bosch ma da suoi allievi. I dipinti sotto esame sono L’estrazione della pietra della follia, Le t... »

CARTE DA GIOCO EROTICHE

CARTE DA GIOCO EROTICHE

Oltre alle classiche connotazioni grafiche, la storia delle carte da gioco individua anche tematiche dagli argomenti più svariati: a carattere storico, politico, magico-divinatorio, pubblicitario, satirico, artistico, educativo. C’è un’ulteriore categoria di carte che si richiama alla tematica erotica: si va da carte definite pin up, la cui prerogativa è di essere illustrate con figure femminili, ... »

LE RAFFINATE ILLUSTRAZIONI MAI VISTE DI SINOPICO

LE RAFFINATE ILLUSTRAZIONI MAI VISTE DI SINOPICO

Tra i migliori illustratori del primo Novecento italiano – apparentemente dimenticato ma vivo nell’immaginario collettivo nazionale perché il patrimonio d’immagini che ci ha lasciato si è inserito anche in oggetti o prodotti di uso comune – c’è Primo Sinòpico, alias Raoul Chareun.   Sinòpico (1889 – 1949) fu pittore, illustratore e cartellonista. Figlio di un avvocato savoiardo e di una... »

GINO BOCCASILE, IL PIÙ GRANDE ILLUSTRATORE ITALIANO AL SERVIZIO DELLE SS

GINO BOCCASILE, IL PIÙ GRANDE ILLUSTRATORE ITALIANO AL SERVIZIO DELLE SS

Un “negraccio” cinge i fianchi della Venere di Milo: la candida statua rappresenta una indifesa donna italiana. “I tedeschi lo costringevano a disegnare i manifesti per la Repubblica di Salò con i mitra puntati addosso”: questa è l’ingenua ricostruzione che mi dava un mio compagno di scuola nipote del grande illustratore Gino Boccasile (1901-1952). In realtà, Boccasile face... »

ANCHE I GIAPPONESI FANNO A PUGNI

ANCHE I GIAPPONESI FANNO A PUGNI

In poche metropoli come Tokyo si percepisce un tale livello di ordine e sicurezza. Basta non rompere le scatole a certi tizi molto, molto tatuati, e difficilmente ti può succedere qualcosa. Un loro quartiere “vivace” come Ikebukuro fa ridere, se confrontato alle nostre periferie. Ikebukuro è comunque l’unico posto dove ho visto in pieno giorno un ragazzo grosso tentare di pestarne un altro smilzo,... »

L’UNDERGROUND DEL PROF. BAD TRIP

L’UNDERGROUND DEL PROF. BAD TRIP

A dieci anni dalla scomparsa del Prof Bad Trip, si è tenuta tra giugno e luglio di quest’anno, a Carrara, una mostra a lui dedicata. Ma chi era il Prof Bad Trip aka Gianluca Lerici? Nato a La Spezia nel 1963, negli anni del liceo è conosciuto in zona come Gianluca Punk. Canta nel gruppo hardcore Holocaust e, nel frattempo, crea fanzine ritagliando e fotocopiando immagini dalle riviste e dai ... »

SANTA ROSALIA È UNA COSPLAYER

SANTA ROSALIA È UNA COSPLAYER

Santa Rosalia di Max Ferrigno ha gli occhi grandi come pozze d’acqua, un piglio da generalessa, un’anima dolce e tanti tatuaggi. È una cosplayer ma è anche Santa Rosalia, la santuzza di Max Ferrigno, torinese di nascita che ha scelto Palermo per passione, che declina i manga nipponici in sicilian-style. «È a tutti gli effetti una cos-player: la mia Rosalia è una ragazza di Palermo come tante, alte... »

PIUME DI DINOSAURO E STATUE GRECHE A COLORI

PIUME DI DINOSAURO E STATUE GRECHE A COLORI

Come molti, da bambino adoravo i dinosauri e devo ammettere che mi affascinano ancora oggi. Giganteschi lucertoloni preistorici! Avevo un pupazzetto di plastica, un Tirannosaurus Rex piantato sulle zampe posteriori, ben dritto sulla schiena e ricoperto di scaglie in dura plastica. Circa vent’anni più tardi, i T-Rex non sono più come quelli che ricordavo. Ora sono rappresentati con quell̵... »

EX-LIBRIS, PICCOLI CAPOLAVORI DI ARTE GRAFICA

EX-LIBRIS, PICCOLI CAPOLAVORI DI ARTE GRAFICA

L'ex-libris, una forma di arte grafica poco conosciuta, nel tempo ha dato vita a piccoli grandi capolavori. Attraverso la sua storia, implicitamente si fa anche la storia del libro. »

L’ESTETICA NAZISTA

L’ESTETICA NAZISTA

La grafica, le divise militari, i manifesti di propaganda e il resto dell'immaginario nazista derivano in gran parte dall'arte che Hitler aveva bollato come "degenerata". »

LE PARIGINE DI KIRAZ

LE PARIGINE DI KIRAZ

Si chiama Edmond Kirazian, ma tutti lo conoscono come Kiraz. Di famiglia armena, nasce il 25 agosto 1923 in Egitto, si trasferisce però a Parigi nel 1946, dove passa il resto della sua vita specializzandosi nel disegnare eteree fanciulle che ne divengono il marchio di fabbrica. Partito come vignettista politico, nella capitale francese Kiraz affina le doti di disegnatore e di osservatore. È lui st... »