Esteri

I TEMPI DEL RIACQUISTU: LA CORSICA RISCOPRE LE PROPRIE RADICI

I TEMPI DEL RIACQUISTU: LA CORSICA RISCOPRE LE PROPRIE RADICI

Il riacquistu è il movimento culturale che ha visto, a partire dagli anni settanta, la riappropriazione, da parte del popolo corso, della propria lingua e cultura nelle sue varie forme. La lingua corsa fino ad allora non era considerata come parte integrante della cultura corsa, ma come una specie di italiano associato alle idee fasciste. La collusione degli irredentisti corsi con il fascismo ital... »

I PROFUGHI GUARDANO ALL’AMERICA LATINA?

I PROFUGHI GUARDANO ALL’AMERICA LATINA?

Per il momento se ne parla poco, ma c’è da giurare che non passerà molto e questa notizia comincerà a riempire le pagine dei giornali. Di cosa stiamo parlando? Semplice, delle nuove rotte dei profughi. Con una Europa sempre più blindata occorre cercare nuove piste. Oggi, con i mezzi di comunicazione e di trasporto a disposizione si può gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma molto più oltre. Se il M... »

MINACCE PER UN ARTICOLO DI “GIORNALE POP”

MINACCE PER UN ARTICOLO DI “GIORNALE POP”

“Occhio al cortile di casa, questa notte…”. L’articolo sull’Eternauta (http://www.giornalepop.it/eternauta-e-un-errore/) ha scatenato le ire di alcuni lettori in uno dei tre gruppi di Facebook nel quale era stato postato, tanto che sono state fatte delle, non tanto velate, minacce all’autore. Sembra quindi opportuno spiegare la situazione argentina e la posizione di Héctor Oester... »

RESPINTA LA NOMINA DELLA PRIMA PREMIER DI FEDE MUSULMANA

RESPINTA LA NOMINA DELLA PRIMA PREMIER DI FEDE MUSULMANA

Gli attentati che hanno insanguinato l’Europa negli ultimi mesi hanno determinato reazioni a livello militare, politico e istituzionale. La diffidenza verso la cultura islamica si riscontra in tanti episodi che non mancano di suscitare dibattiti e dividere gli animi. L’ultimo in ordine di tempo è avvenuto in Romania. Nel più popoloso paese balcanico, il Presidente della repubblica, il liberale Kla... »

MUORE SOTTO LE BOMBE IL CLOWN CHE CONFORTAVA I BAMBINI SIRIANI

MUORE SOTTO LE BOMBE IL CLOWN CHE CONFORTAVA I BAMBINI SIRIANI

Chissà se indossava parrucca, naso rosso e scarpe grosse quando le bombe gli sono cadute addosso, spezzando la sua giovane vita. Ventiquattro anni, Anas Al Basha, era un noto attivista della città di Aleppo. A differenza di molti suoi coetani, e della sua stessa famiglia che la scorsa estate era fuggita all’estero, lui aveva preferito rimanere in Siria, martoriata da una guerra civile che ha già m... »

SUICIDIO DI UNA COPPIA QUINDICENNE IN DIRETTA SU PERISCOPE

SUICIDIO DI UNA COPPIA QUINDICENNE IN DIRETTA SU PERISCOPE

Nello sperduto villaggio russo di Strugi Krasnye la vita quotidiana trascorre tra la pace silenziosa della routine lavorativa degli adulti e la noia dei giovani che aspettano solo di diventare grandi per andarsene a vivere in una realtà più ricca di occasioni. Come sfondo, la neve che ovatta i pochi rumori e rende candido uno scenario fiabesco. Katya e Denis, una ragazza e un ragazzo di 15 anni, i... »

HILLARY CLINTON TRA IDEALISMO E RAZIONALITÀ

HILLARY CLINTON TRA IDEALISMO E RAZIONALITÀ

Alla vigilia delle elezioni americane, pubblichiamo un articolo di sostegno alla candidata democratica e uno al candidato repubblicano. Hillary Clinton, mentre viaggia in Arkansas con il marito Bill, passando davanti a un distributore dice: “Guarda, quel benzinaio era il mio ex-fidanzato”. Bill fa una smorfia ammiccante e dice: “Pensa, se lo sposavi anziché fare la first lady, sa... »

IO TIFO PER TRUMP

IO TIFO PER TRUMP

Alla vigilia delle elezioni americane, pubblichiamo un articolo di sostegno al candidato repubblicano e uno alla candidata democratica. Spero che Donald Trump diventi il presidente degli Stato Uniti! Non ho nulla da temere dall’ignoranza meschina del candidato con il parrucchino, che vuole costruire un muro ai confini con il Messico. A cosa servono i muri, oggi? A essere scavalcati e a dare ... »

I VICHINGHI ISLANDESI RESISTONO ALL’ATTACCO DEI PIRATI

I VICHINGHI ISLANDESI RESISTONO ALL’ATTACCO DEI PIRATI

Alla fine, tanto rumore per nulla. O quasi. In Islanda, il partito dei Pirati, nato quattro anni fa come reazione al Panama Papers, lo scandalo finanziario che ha costretto il premier Sigmund Davio Gunnlaugsson alle dimissioni, non ha centrato l’obiettivo, ovvero raggiungere la maggioranza assoluta alle elezioni di domenica. La formazione politica guidata dalla 49enne Birgitta Jonsdottir, po... »

CRESCE LA TENSIONE TRA RUSSIA E OCCIDENTE

CRESCE LA TENSIONE TRA RUSSIA E OCCIDENTE

Vladimir Putin flette i muscoli e mostra i denti. Due giorni fa il leader del Cremlino ha annullato l’incontro con il presidente francese Hollande, fissato per il prossimo 19 ottobre, durante il quale si sarebbe dovuto discutere della crisi siriana. Punti di vista diversi hanno indotto l’entourage russo a depennare l’appuntamento che avrebbe forse potuto suscitare qualche imbarazzo, visto che la R... »

LA STANZA DEL BUCO

LA STANZA DEL BUCO

E se ci si potrà “bucare” in tutta sicurezza, magari supervisionati da una equipe medica? Succede in Francia, all’ospedale Lariboisière, nel quartiere parigino Gare du Nord, tra i più colpiti dal fenomeno della tossicodipendenza. In quella che sarà la prima “salle do shoot” (stanza del buco) ufficiale del Paese, per i prossimi sei anni prenderà avvio un progetto sperimentale che consentirà ai toss... »

GLI USA MINACCIANO LA RUSSIA: FINE DEI BOMBARDAMENTI O STOP AI RAPPORTI TRA I DUE PAESI

GLI USA MINACCIANO LA RUSSIA: FINE DEI BOMBARDAMENTI O STOP AI RAPPORTI TRA I DUE PAESI

Sullo sfondo della guerra in Siria si sta consumando il braccio di forza tra gli Stati Uniti e la Russia. Dopo i bombardamenti degli ospedali siriani non governativi da parte dei russi, è intervenuto Barack Obama accusando Putin di voler conquistare la gloria in maniera muscolare. Ieri è stata la volta di John Kerry. Il capo della diplomazia americana, in colloquio telefonico con il ministro degli... »

IL REFERENDUM IN UNGHERIA CONTRO I MIGRANTI RISCHIA DI FARE SALTARE L’EUROPA

IL REFERENDUM IN UNGHERIA CONTRO I MIGRANTI RISCHIA DI FARE SALTARE L’EUROPA

La questione dei migranti, da emergenza umanitaria, si è trasformata in un punto di attrito nell’Unione Europea. Nella gestione delle migliaia di persone che ogni giorno sbarcano in cerca di un futuro migliore, l’Europa appare divisa e disorientata. Con i nervi a fior di pelle. Solo pochi giorni fa il premier Renzi ha nuovamente strigliato gli altri stati europei, accusandoli di lasciare sola l’It... »

LO SCORRETTISSIMO DONALD TRUMP VICINO ALLA VITTORIA

LO SCORRETTISSIMO DONALD TRUMP VICINO ALLA VITTORIA

La campagna elettorale che Donald Trump ha impostato per diventare presidente degli Stati Uniti d’America non è certamente all’insegna del politicamente corretto. I suoi avversari lo accusano di un eccesso di aggressività e di populismo, cui il tycoon ricorrerebbe per stare sempre sotto i riflettori con l’unico fine di far parlare di sé. I suoi anatemi hanno colpito un po’ tutti. I messicani, a vo... »

YAZIDI, I FEDELI DELL’ANGELO-PAVONE CHE HANNO RISCHIATO LO STERMINIO

YAZIDI, I FEDELI DELL’ANGELO-PAVONE CHE HANNO RISCHIATO LO STERMINIO

Quella degli yazidi è l'ultima comunità "pagana" del medio oriente, scampata prima alle conversioni forzate dei cristiani e poi a quelle degli islamici. Recentemente, ha rischiato di sparire per sempre a causa dell'Isis. »

VIETATO RIDERE DI ERDOGAN IN GERMANIA

VIETATO RIDERE DI ERDOGAN IN GERMANIA

A volte mi capita di immaginare come sarebbe stata la mia vita se fossi nata altrove. Mi immagino nei panni di un carpentiere serbo, a molarmi le unghie dei piedi con la pialla o a controllare con la bolla da quale parte mi pende di più il pisello; o magari sarei potuta essere un pescatore irlandese con la panza semisferica e la barba rosso ruggine, l’alone sotto l’ascella e una collezione di epat... »

UCCISA DALL’ISIS LA SOLDATESSA SIMBOLO DEI CURDI

UCCISA DALL’ISIS LA SOLDATESSA SIMBOLO DEI CURDI

Anche le eroine, per quanto giovani e belle, possono morire. È quanto accaduto a Asia Ramazan Antar, soldatessa dell’ala militare femminile dell’Unità di protezione popolare curda, che da anni si batte contro l’autoproclamato Stato Islamico (detto anche Isis, Daesh o califfato). Il suo coraggio e la sua bellezza (era soprannominata la Angiolina Jolie curda) non l’hanno salvata dalla ferocia ... »

HONG KONG PRONTA A BATTERSI PER L’INDIPENDENZA

HONG KONG PRONTA A BATTERSI PER L’INDIPENDENZA

Mentre nel corso del G20 a Hangzhou i grandi del pianeta si sono incontrati per discutere di problemi globali, una nuova grana si è abbattuta sulla Cina, chiamata a gestire le richieste di cambiamento provenienti da Hong Kong. Qui, dove domenica si è votato registrando un’affluenza record, è uscita vincitrice dalle urne una pattuglia di sei ragazzi che nell’autunno del 2014 avevano partecipato all... »

LA MERKEL SCONFITTA DALLA LEADER ANTI-MIGRANTI

LA MERKEL SCONFITTA DALLA LEADER ANTI-MIGRANTI

La clamorosa sconfitta della Cdu, il partito di Angela Merkel, alle elezioni regionali per il rinnovo del parlamento in Meclemburgo-Pomeriana, land tedesco in cui Angela Merkel ha il suo collegio per il Bundestag, rappresenta una sveglia per l’Europa, per la Germania, ma soprattutto per la cancelliera. A impensierire i cristiano–democratici, infatti, non è solamente il misero 19,1% conquistato all... »

LA TURCHIA CENSURA SHAKESPEARE (PURE LUI COINVOLTO NEL GOLPE?)

LA TURCHIA CENSURA SHAKESPEARE (PURE LUI COINVOLTO NEL GOLPE?)

Dopo il fallito golpe dello scorso 15 luglio, il presidente turco Tayyip Erdogan ha avviato un’intensa opera di pulizia che ha investito l’intera dirigenza del paese. I settori delle forze armate, della magistratura, dell’informazione e della scuola sono stati i più colpiti, con migliaia di allontanamenti e incarcerazioni che tuttora continuano senza sosta, a distanza di quasi du... »

LA GRAN BRETAGNA ESCE CALPESTANDO I PIEDI ALL’EUROPA

LA GRAN BRETAGNA ESCE CALPESTANDO I PIEDI ALL’EUROPA

La premier britannica Theresa May ha ribadito, senza mezzi termini, l’impegno a ridurre gli ingressi degli immigrati dell’Unione Europea nel Regno Unito dopo la Brexit. Lo mettono in rilievo sulle prime pagine diversi giornali all’indomani della riunione di governo ai Chequers, la residenza di campagna del primo ministro. Il controllo dei confini deve avvenire, nelle intenzioni d... »