CARTE DA GIOCO EROTICHE

CARTE DA GIOCO EROTICHE

Oltre alle classiche connotazioni grafiche, la storia delle carte da gioco individua anche tematiche dagli argomenti più svariati: a carattere storico, politico, magico-divinatorio, pubblicitario, satirico, artistico, educativo.

C’è un’ulteriore categoria di carte che si richiama alla tematica erotica: si va da carte definite pin up, la cui prerogativa è di essere illustrate con figure femminili, più o meno vestite, spesso addirittura per niente vestite; più raramente con uomini. O ancora più audacemente ad alcuni mazzi che sfondano nel pornografico, illustrando con precisione singoli o coppie in ogni sorta di gioco erotico. Alcune assurgono a forma d’arte grafica.

Tra i mazzi più belli rientranti nella categoria ci sono quelli di Paul-Émile Bécat, grande e prolifico illustratore francese che nel 1955 e nel 1960 pubblicò, rispettivamente, “Le Florentin”e “Mémoires de Casanova” (Parigi, Éditions Philibert), carte a tiratura limitata e numerata.
Sono miniature erotiche di raffinata e seducente sensualità, spesso maliziose o finemente goderecce, in stile rinascimentale, con ritratti di personaggi famosi dell’epoca.

Nel mazzo Le Florentin figure e assi rappresentano donne e uomini, e le prime sono reversibili, cioè a doppia interpretazione a seconda di come le si tenga in mano; mentre le restanti carte numeriche raffigurano donne.

Carta di apertura del mazzo Le Florentine

Carta di apertura del mazzo Le Florentine

Altre carte del mazzo:

11 - florentine joker m

12 - florentine joker f

 

13 - florentine Allegory of Love14 - florentine - re di fiori

 

 

 

 

 

 

 

15 - florentine - regina quadri16 - florentine, fante di cuori

 

 

 

 

 

 

 


Mémoires de Casanova è un mazzo di 54 carte, con composizione simile a quella del mazzo Le Florentine, cioè Assi e Figure reversibili con donne  e uomini, e carte numeriche con donne.

Mémoires de Casanova: carta di apertura

Mémoires de Casanova: carta di apertura

e alcune carte:

18 - casanova, re di picche19 - casanova - asso di fiori20 - regina di quadri21 - casanova, fante di cuori22 - casanova jolly f23 - casanova, jolly m24 - casanova 5 di fiori25 - casanova, 6 di quadri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Due altri stupendi mazzi sono stati realizzati da Milo Manara: le Carte da gioco e i Tarocchi.

Le Carte da gioco: versione poker, 54 carte, (Scarabeo; 2003).

Manara. Carte da gioco: frontespizio

Manara. Carte da gioco: frontespizio

e due carte:

27 - manara 6 di cuori28 - manara fante di quadri

 

 

 

 

 

 

 


Lo stupendo mazzo di Tarocchi, 78 carte (Scarabeo; 2006), è costituito dai canonici 22 Arcani Maggiori e 56 Arcani Minori. I semi sono Acqua, Aria, Fuoco, Terra.

Manara. i Tarocchi, frontespizio.

Manara. i Tarocchi, frontespizio.

33 - manara tarocchi fucoo32 - manara tarocchi bagattoTarocchi Erotici Manara:Tarocchi Erotici Manara

 

 

 

 

 

 

 


Anche Benito Jacovitti, grande fumettista umorista, ha illustrato carte a tematica erotica, nel suo stile surreale e ricco: Le carte di Jacovitti (Nuovi Equilibri, 2003).

Si tratta di un mazzo di 56 carte che illustrano – con il tratto assurdo e grottesco che caratterizza l’autore – vignette comicamente erotiche. Argomento in cui il disegnatore si era già cimentato, in una versione parodica del Kamasutra (Kamasultra, a cui seguì Kamasutra spaziale) in collaborazione con Marcello Marchesi in veste di sceneggiatore.

Le Carte di Jacovitti: frontespizio

Le Carte di Jacovitti: frontespizio

35 - jacovitti - fante di cuori

36 - jacovitti - fante di picche

 

 

 

 

 

 

 


Una menzione non può mancare per Giacinto Gaudenzi e i suoi bellissimi Tarocchi del Decamerone (Ideogramma; 1993). È un mazzo di 78 carte, su illustrazione di Gaudenzi e sceneggiatura di Luciano Spadanuda, a carattere esplicitamente erotico.

I Tarocchi di Gaudenzi: frontespizio

I Tarocchi di Gaudenzi: frontespizio

38 - gaudenzi - il mago39 - gaudenzi - la luna40 - gaudenzi - fante

41 - gaudenzi - il diavolo


Altri esemplari, meno quotati da un punto di vista artistico, ma ugualmente di bella grafica o che in ogni caso fanno storia del costume, sono alcuni di quei tipici mazzi che furono pubblicati tra gli anni Cinquanta e Settanta. Si va da dalle famose pin up di cui parlavo all’inizio, illustrate attraverso il disegno, a raffigurazioni esplicitamente sessuali raffigurate attraverso l’immagine fotografica.

Il seguente è un mazzo tedesco, Sweet Heart No. 7011, 1956.
Donne procaci, naturalmente vestite o poco vestite, sorridenti e in pose maliziose, ingenue, sexy, ironiche, secondo un’iconografia desiderabile per l’epoca:

Sweet Heart N. 7011: custodia

Sweet Heart N. 7011: custodia

2 - G_7011


Un altro mazzo dello stesso periodo è il Playing Cards No. 511: mazzo danese, anni Cinquanta, anche questo illustrato con figure disegnate (Handa editore):

Playing Cards No. 511: custodia

Playing Cards No. 511: custodia

35 - 511 uno e due


Da un mazzo di carte non meglio identificato, presumibilmente anche questo anni Cinquanta, (52 different mannequin poses!), alcune carte con figure femminili variamente addobbate:

39 - mannequin varie

E un esempio di mazzo con immagini fotografiche, circa anni Sessanta:

40 - poker fotografiche

Dalla Germania, un mazzo da poker, denominato Poker Girls 4151, anni Settanta, a immagini fotografiche decisamente osé:

41 - 4151 fotog.

Dalla California un mazzo a tema prevalentemente saffico: Classic World Enterprises; U.S.A., 1968.

42 - lesbian

E restando ancora nel fotografico, sempre un mazzo della Classic World Enterprises (U.S.A., 1968). Approvato dal National Nudist Council, uno dei joker reca la scritta: In the interest of Educational, Cultural and Scientific Advancement of Nudism, e l’altro il suo sigillo:

43 - nudist

Infine un mazzo denominato Sexual Love, probabilmente statunitense, che si rivela un dettagliato manuale di posizioni erotiche, con tanto di introduzione e di didascalie al verso di ogni carta, dove si illustrano tecnica e benefici di ogni posizione:

44 - sexual

Dopo essermi quasi persa in licenziosità sul finale, concludo la rassegna ritornando a opere di carattere artistico e lascio tutto in mano ai maliziosi e simpatici putti di Costantini.

Un altro bellissimo mazzo è, infatti, quello che pubblicò Costante Costantini (1921 – 2006), grande incisore e non solo, fiorentino. Fu dato alle stampe nel 1985: 54 carte a tiratura limitata di 999 esemplari: Venus et Cupidon (Lione, Edition du Soleil; Milano, Vito Arienti). Le immagini sono in xilografia policroma.

42 - costantini frontes bianco43 - costantini fronte blu

 

 

 

 

 

 

44 - costantini alcune carte

45 - costantini asso di cuori46 - cistantini fante di cuori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 commenti

  1. […] sull’argomento “cartagiocofilia”, vedi anche qui: Carte da gioco […]

  2. […] intero articolo è stato dedicato al soggetto erotico-galante. Vedi qui: Carte da gioco […]

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*