Autore: Marco Garaffo

COME STALLONE GIRÒ ROCKY CON POCHI SOLDI

COME STALLONE GIRÒ ROCKY CON POCHI SOLDI

Il “vero” Rocky Per risalire alle origini del film di Rocky occorre tornare al 24 marzo 1975, quando Don King decide di organizzare un incontro tra il campione in carica dei pesi massimi Muhammad Ali e il pugile soprannominato “il sanguinolento di Bayonne” (Bayonne era la sua città natale), Chuck Wepner, per via del fatto che spesso si riduceva, durante i suoi incontri, a una maschera ... »

L’ANTICONFORMISMO DEI CARTONI  BIDIMENSIONALI

L’ANTICONFORMISMO DEI CARTONI BIDIMENSIONALI

Oggi nell’animazione occidentale impazza il 3D, ma i cartoni animati non sono sempre stati così. Se i produttori nordamericani ed europei hanno abbandonato quasi del tutto l’animazione tradizionale, è forse anche per l’impietoso confronto con la produzione nipponica dagli standard ormai inarrivabili per quantità e qualità (con qualche caduta fisiologica). Negli anni sessanta la produzione dei cart... »

LE FAMIGLIE DEL BOOM ECONOMICO NEI CARTONI

LE FAMIGLIE DEL BOOM ECONOMICO NEI CARTONI

Dagli anni cinquanta ai sessanta l’Occidente beneficiò del “boom economico”, che finì solo nei primi anni settanta a causa della prima grande crisi del secondo dopoguerra dovuta al rincaro del petrolio. In quegli anni l’aumento del benessere e il miglioramento dello stile di vita avevano prodotto una sorta di euforia nelle famiglie dotate di lavatrici e televisori. Proprio la televisione, al... »

GLI SPIN OFF DEGLI ANNI SETTANTA E OTTANTA

GLI SPIN OFF DEGLI ANNI SETTANTA E OTTANTA

Un tempo gli spin off, basati su personaggi secondari di una serie televisiva di successo, erano più diffusi rispetto a oggi. Prendiamo Mary Tyler Moore Show, la serie dedicata alla giovane segretaria del brusco direttore di un giornale di Minneapolis, Lou Grant. Serie che durò ben sette stagioni di 24 episodi ciascuna, dal 1970 al 1977, riscontrando un notevole successo. La storia narra le vicend... »

IL COLPO SEGRETO DI BIG JIM

IL COLPO SEGRETO DI BIG JIM

Chi non ricorda Big Jim, con il suo caratteristico “pulsante” sulla schiena che, premendolo, sferrava un colpo di karate? Nell’Italia degli anni settanta l’espressione action figure era misconosciuta, dato che venivano chiamate pupazzetti o bambolotti. Se per le bambine c’era Barbie, prodotta dalla Mattel, ancora oggi icona del genere, da poco i bambini avevano i G.I.... »

IL SESSANTOTTO DI ROCKY JOE

IL SESSANTOTTO DI ROCKY JOE

“Ashita no Jo”, vale a dire “Jo del domani”, è un manga noto in Italia con il titolo di “Rocky Joe”. Siccome da noi è stata trasmessa prima la serie dei cartoni animati su Rete 4 a partire dall’aprile del 1982, era funzionale associargli un titolo che ricordasse “Rocky”, la serie di film con Sylvester Stallone che all’epoca era all’... »

FORZA SUGAR, BOXE E AMORI NON CORRISPOSTI

FORZA SUGAR, BOXE E AMORI NON CORRISPOSTI

Chi ricorda i cartoni animati di Forza Sugar? Negli anni settanta, in Giappone si afferma il genere spokon: fumetti incentrati sul mondo dello sport. A questo genere fa parte il manga Ganbare Genki, scritto e disegnato da Yuu Koyama, pubblicato a puntate dal 1976 al 1981 dalla rivista Weekly Shōnen Sunday e raccolta in 28 volumetti (tankōbon) dalla casa editrice Shogakukan. Dal manga all’anime Nel... »

TOP MIX, UN TOPO-WESTERN DIMENTICATO

TOP MIX, UN TOPO-WESTERN DIMENTICATO

Top Mix, chi era costui? Negli anni settanta le edicole erano ricche di fumetti di ogni tipo. I target e i generi erano i più vari: fumetti per bambini e ragazzi; fumetti d’avventura, western, umoristici, neri ed erotici. Nel settore dei fumetti per i più piccoli, a fianco della Disney con Topolino in testa, l’Editoriale Metro di Renato Bianconi con Geppo, Nonna Abelarda e Soldino, particolarmente... »