JUVE E NAPOLI NON STECCANO, ROMA KO

JUVE E NAPOLI NON STECCANO, ROMA KO

In attesa dei due posticipi del lunedì tra Crotone-Atalanta e Cagliari-Sampdoria, la sesta giornata di campionato non vede variazioni in testa alla classifica, con la Juve sempre al comando grazie alla vittoria di Palermo. Tiene il passo il Napoli vittorioso contro il Chievo. Torino corsara sulla Roma. Bene Lazio e Sassuolo. Pari tra Genoa-Pescara, Inter-Bologna e Fiorentina-Milan.

Si inizia con l’anticipo del sabato tra Palermo e Juventus, con i bianconeri intenzionati a non cedere il primato. Partita sottotono e occasioni da gol con il contagocce. Alla fine la spunta la Juve grazie a un autogol di Goldaniga su tiro-cross di Dani Alves, a 4 minuti dalla ripresa.

Tiene il passo il Napoli, impegnato tra le mura di casa contro un Chievo sorpresa di questo inizio di campionato. Succede tutto nel primo tempo, con un bel gol di Gabbiadini che si sblocca dopo 24 minuti. La replica arriva al 39° con uno splendido gol di Hamsik, il suo 100° con la maglia azzurra, che chiude il match trascinando i partenopei al secondo posto.

La domenica inizia con la vittoria del Torino sulla Roma grazie a una sontuosa prestazione. La partita si sblocca dopo soli 8 minuti, con il solito Belotti al quinto gol stagionale. Nel secondo tempo Iago Falque raddoppia su rigore procurato da un inarrestabile Belotti. Due minuti dopo la Roma riapre la partita grazie all’ennesimo rigore stagionale. Totti trasforma e festeggia i 250 gol in serie A. Al 65°, ancora Falque chiude i conti lasciando la Roma a 5 punti dalla Juve.

Sono quattro le partite disputate nel pomeriggio. A Marassi, il Pescara ottiene un punto contro un Genoa rimasto in nove uomini (espulsi Edenilson e Pandev). Sono i padroni di casa a passare in vantaggio con il primo gol in serie A di Simeone, figlio dell’allenatore dell’Atletico Madrid. Il pareggio dei delfini arriva a 5 minuti dal termine con Manaj.

A San Siro, l’Inter cerca il quarto successo consecutivo contro il Bologna, ma va sotto dopo 14 minuti a causa di Destro. I padroni di casa reagiscono e trovano il pareggio con un gran gol di Perisic. Nel secondo tempo entrambe le squadre hanno l’occasione per vincere l’incontro, ma alla fine si devono accontentare di un punto a testa. Da segnalare l’esordio in serie A del bomber brasiliano Gabriel Barbosa.

All’Olimpico di Roma, una buona Lazio vince soffrendo contro un caparbio Empoli per merito dei gol di Keita e Lulic, mentre il Sassuolo torna alla vittoria contro una Udinese sfortunata, capace di colpire due traverse nel giro di due minuti nel finale di partita. Decide la gara il solito Defrel, al 34° del primo tempo.

Alle 20:45 va in scena il big match della giornata tra Fiorentina e Milan. Partita frizzante con un dominio viola nel primo tempo. Al 23° Ilicic sbaglia il rigore del possibile vantaggio. Secondo tempo più equilibrato con occasioni da ambo le parti. Manca solo il gol e le 2 squadre si dividono la posta in palio.

risultati-6

classifica-6

di ales
sono nato a Novi Ligure (AL) il 6 gennaio del 1976. il resto lo devo scoprire pure io.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati con *

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy resa ai sensi del D.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità espresse nella stessa e di avere almeno 16 anni. Tutti i dati saranno trattati con riservatezza e non divulgati a terzi. Potrò revocare il mio consenso in qualsiasi momento, integralmente o parzialmente, con effetto futuro, ed esercitare i miei diritti mediante notifica a info@giornalepop.it

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*